martedì 13 maggio 2008

Perché non possiamo essere uno stato laico?

Il papa vuole dire la sua? Bene, é giusto che possa farlo. Ma ció che non é giusto, é che il governo italiano debba inchinarsi, srotolare la lingua e compiacerlo. L'Italia non deve adeguarsi al pensiero cattolico. Deve essere uno stato fondato su profondi valori morali , e lasciare alla scelta e al credo individuale la possibilitá di conformarsi al pensiero della religione o a quello della propria coscienza. La legge 194 non obbliga le donne ad abortire. La legge 194 permette alle donne che si trovino in una situazione cosí delicata e grave da prendere in considerazione l'aborto, di compiere una scelta che non é mai una facile scappatoia, ma una ferita profonda che non si rimargina mai. Il Papa vuole vietare alle donne italiane, anche non cattoliche, di avere la possibilitá di compiere una scelta tanto dolorosa. Ora chiedo ai cattolici: vi sembra un comportamento giusto? Cristiano?

5 commenti:

Darko Romanov ha detto...

Hai ragione, ma l'Italia è un paese BLOCCATO, nessun politico farà mai nulla che possa renderlo impopolare, figuriamoci dar contro il papa...

d

Dolcetto ha detto...

E' facile che il papa dia contro alla legge, tanto lui non avrà mai di questi problemi!! Non è una battuta, dico davvero: noi donne capiamo cosa voglia dire avere gravi problemi che non ti permettono di portare a termine una gravidanza, e quanto si debba soffrire per questa scelta... Quello che mi stupisce è che ci sono anche molte donne che sono contro questa legge....

francesco ha detto...

e poi pure il preservativo non è cristiano..dei sonori rasponi o diventare scemi a quanto pare si..però forse inchiappettarsi i bambini risolve il problema, ed infatti certi preti se li inchiappettano senza preservativo..coerenza cattolica..

benedetta ha detto...

Ma noi siamo la filiale del vaticano nanna ti stupisci????

Gunther K.Fuchs ha detto...

dici delle cose molto interessanti complimenti